Scritto da: federicopalladini.it | 12 giugno 2012

“Attorno al fuoco” - presentazione del nuovo album di Federico Palladini

locandina_villasstefano_bassa-risoluzione.jpg 

Federico Palladini e la Banda della Scolopendra

Attorno al fuoco

(Attivart, 2012)

 

Sabato 16 giugno, ore 21.00, in Piazza L. Bonomo a Villa Santo Stefano (Fr)

 

 

 

«Il cerchio attorno al fuoco è il luogo dei racconti e l’ideale ambientazione di questo disco, con il quale voglio raccontare quello che ho vissuto, visto e sentito del mio paese e non solo, dall’infanzia fino a oggi: le persone, i luoghi, le storie, le leggende». Così Federico Palladini - originario del borgo di Villa Santo Stefano (Fr) - descrive il nuovo album che ha scritto e suonato, Attorno al fuoco, accompagnato dalla Banda della Scolopendra. Prodotto da Attivart, il disco contiene nove tracce (Villa di notte, Camilla invoca la luna, Il pescatore di galline, Roccobecco, Canemallanco e Manicolento, Gioia, Domenica di Pasqua, I prati del Macchione, Notte di San Giovanni, Il dono degli artisti), «con le quali canto ciò che di Villa Santo Stefano più mi ha affascinato o che ho appreso dai racconti delle persone più anziane», spiega Palladini. Che aggiunge: «Con l’arrangiamento di Attorno al fuoco si è puntato ad una struttura musicale leggera, anche con l’utilizzo di suoni non convenzionali. Fuori campo compaiono lamenti, voci di bambini, versi di animali, vociare di folla». Dunque i nove brani sono stati concepiti da Palladini come viaggi in bilico tra sogno e realtà. «Abbiamo registrato suoni emessi da porta-cd metallici, giornali, pezzi di plastica di varie forme e consistenza e bottiglie piene d’acqua, percussioni balinesi, un vecchio farfisa polveroso, fisarmonica, chitarre, senza rinunciare a sonorità elettroniche e soluzioni sperimentali proprio per creare una linea di continuità tra tradizione e attualità», precisa il cantautore, per il quale Attorno al fuoco rappresenta il terzo album solista, dopo Di notte (2004) e Punti di fuga (2010).

 

La Banda della Scolopendra:

Giovanni Mancini (chitarre), Matteo Panetta (violino), Davide Petrillo (fisarmonica e farfisa), Massimo Campasso (batteria e percussioni)

Con la partecipazione straordinaria del Coro Comunale di Villa S. Stefano, dell’organettista Pasquale Cipolla, delle anziane cantanti di S. Giovanni e di Paolo Tricca

Info: www.federicopalladini.it, www.facebook.com/federicopalladini www.myspace.com/federicopalladini, www.attivart.it

Commenti

Voglio ancora ringraziare te e Danila per la realizzazione del cd e del video dove avete raccontato qualcosa di magico di grande valore per tutta la comunità. Avevo capito da subito che sarebbe stato un capolavoro e per questo ho desiderato sostenerlo in ogni modo perche lo consideravo un arricchimento del patrimonio culturale del paese verso il quale sono impegnata a volte in solitudine da diversi anni . Questo Lavoro a mio giudizio e’ un grande evento che non dura un giorno, ma che rimane a lungo nella memoria , per continuare a dare vita a chi non c’e piu’ Grazie

Lascia un commento

Il tuo commento:

Categorie:

Bad Behavior has blocked 102 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok